FANDOM


Halruaa, referendosi all'anno 1372 DR, è una terra di magia, rinomata per le sue miniere di electrum. Governata dal Nethyarca (Re-Mago) Zalathorm Kirkson nella capitale Halarahhla favolosa, quieta e prospera magocrazia è caratterizzata dalla quantità di meraviglie che in questa stupenda città si possono trovare. Fondata dagli arcimaghi scappati dalla caduta di Netheril, Halruaa combina la pace e l'armonia del Cormyr con un enorme potere magico forse superiore a quello del Thay. Quasi tutti gli incantatori arcani di Halruaa sono maghi, con un terzo del totale della popolazione che possiede la Scintilla e quindi il potenziale di manipolare la trama. Con questo sempre-presente potere e probabilmente le loro rigide leggi, forse anche per la loro natura intrinseca, sono sopravvissuti all'annientamento della loro nazione decenni fa.

InformazioniModifica

Capitale: Halarahh

Area: 175.000 miglia quadrate

Informazioni sulla societàModifica

Razze:

Popolazione: 1,7 milioni

Importazioni: Oggetti magici esotici, metalli preziosi

Esportazioni: Electrum, vino Haerlu

Allineamenti predominanti: Legale Buono , Legale Neutrale , Neutrale Buono

Informazioni PoliticheModifica

Governo: Magocrazia oligarchica

Governatore: Nethyarca Zalathorm Kirkson

SocietàModifica

Gli Halruaani si radunano in numerosi villaggi e città disseminati attraverso le interiora della loro terra. Molti sono piccoli, accoglienti insediamenti con non più che poche centinaia di abitanti ognuno. I popolani di questi villaggi solitamente contano ognuno su un venerato mago che provveda sia alla protezione che alla guida del luogo, tanto che questi maghi servono spesso come sindaci e membri del Concilio degli Anziani . Con una fortificazione naturale data dai loro confini ed una fila di divinatori alla guida gli Halruaani vivono in quello che si avvicina ad un quasi-perfetto paradiso. Raramente gli Halruaani lasciano la loro terra in cerca di avventure in quanto la loro mentalità li spinge a credere che non troveranno mai, nel Faerun un posto migliore di casa, e la loro mentalità non va troppo distante dalla realtà.

La vita nelle città di Halruaa è toccata dalla magia in una miriade di modi. Le quiete strade costellate da linee di case contemporaneamente vistose e modeste, ognuna delle quali ha almeno una manciata di migliorie magiche incorporate. Mentre le lampade che illuminano le strade risplendono la notte con auto-rigeneranti incantesimi di luce; una delle pratiche preferite nelle città lungo la costa è la produzione di "muri" di blando corallo magico che crescono per cingere una casa o un giardino. Incantesimi che producono luci sfavillanti e gradevoli suoni sono spesso tessuti in essi per migliorarne il fascino e la confortevolezza. Eccentrici mezzi di trasporto come Tappeti Volanti e Navi Volanti sono più che comuni e nessuno si stupisce di vedere certi mezzi solcare il cielo sopra la nazione. Ovunque in Halruaa, la popolazione si sforza molto di mostrare le loro abilità, le loro capacità o il loro benessere e la loro opulenza.

StoriaModifica

Halruaa è stata colonizzata secoli fa da maghi in fuga dai Phaerimm da quello che stava per divenire il Deserto Anauroch. I primi maghi arrivarono con una flotta di navi volanti inventate dai Netheresi e trovarono una terra bellissima e ricca, colonizzata solamente da pastori, grandi mandrie di bisonti edi montoni selvatici. Fu qui che i maghi decisero di fermarsi ed approntare le loro difese se i Phaerimm fossero arrivati. I Phaerimm non arrivarono mai, ma Halruaa si dovette difendere da attacchi dei suoi vicini da allora, seppur avversari decisamente meno temibili di quelli che li avevano costretti alla fuga.

Nel corso dei secoli Dambrath attaccò ed assaltò i porti di Halruaa ed i suoi confini svariate volte. Una volta, guidati da un barbaro resistente alla magia e psionicamente potenziato i Dambraii occuparono tutte le terre a sud del Lago Halruaa. Essi furono sconfitti in battaglia dall'Arcimago Mycontil, che tramite un potente rituale uccise il leader barbaro perdendo però la vita. Quattromila Dambraii attaccarono e furono fermati da cinquecento Halruaani. Più di 200 maghi Halruaani morirono in battaglia, oltre a Mycontil.

Halruaa soffrì una guerra civile secoli fa quando un numero di maghi sollecitarono l'inizio di nuovi esperimenti magici, esperimenti che nemmeno i Netheresi avrebbero approvato. I rinnegati furono spinti fuori dalla regione ma arrivarono a trovare la terra di Thay. O almeno così si dice ad Halruaa.

L'ultimo attacco contro Halruaa avvenne meno di 100 anni fa, attraverso il Passo Talath dal re avido di potere di Lapaliiya. Egli si era alleato con i banditi delle Desolazioni, tuttavia questa volta gli Halruaani furono in grado di schierare enormi forze, inclusi guerrieri oltre che maghi e Navi Volanti corazzate. Gli aggressori furono facilmente respinti e sconfitti.

Da quando Halruaa è finalmente in pace, (gli Halruaani non hanno mai scatenato guerre) ha comunque sofferto di assalti da Pirati Dambraii, banditi delle Desolazioni, selvaggi dalle giungle di Mhair e ogni altro tipo di Pirati, Incursori e maghi avidi convinti che magia e ricchezza crescano sugli alberi ad Halruaa.

Le continue incursioni hanno reso gli Halruaani difensivi, combattivi e tradizionalisti. La popolazione dice che avendoli sempre ben guidati, i maghi, sempre lo faranno.

GeografiaModifica

Halruaa si estende approssimativamente 500 miglia da est ad ovest e più di 350 miglia dal bordo meridionale del Grande Mare fino alle colline settentrionali. E' divisa in sezioni da tre ampi fiumi che si incontrano nel Lago Halruaa, Le coste settentrionali del quale ospita la Capitale della nazione, Halarahh . La stragrande maggioranza della regione consiste in piatte pianure spazzate dal vento, spezzate dagli ampi fiumi e da altri particolari punti d'interesse.

La Palude di Akhlaur, a sud-ovest del lago Halruaa.

La Palude di Kilmaru, ad est de Lago Halruaa, infestata da orde di mostri non morti.

Le Desolazioni dei banditi, steppe desolate ubicate nell'ombra del Muro Nord di Halruaa.

Lago Halruaa, un gigantesco e salmastro corpo d'acqua collocato quasi al centro di Halruaa, connesso con il Grande Mare tramite ampi canali.

Il Nath, situato nell'angolo nord-est di Halruaa. E' il luogo dove vagano gli incursori Crinti.

I Fiumi, tutti i maggiori Fiumi di Halruaa partono dalle Mura e drenano nel Lago Halruaa. Il Fiume Maeru che nasce ad est passando dal piccolo Lago Maeru, il Fiume Aluer che nasce a nord, il fiume Halar che nasce a nord-ovest ed il Fiume Ghalagar che nasce ad ovest attraversando le Paludi di Akhlaur.

Le Mura, grandi catene montuose che circondano Halruaa su tre lati a nord, est ed ovest.

Halruaa è delimitata da catene montuose sui lati nord, est e ovest. Esse agiscono come una fortificazione naturale. I Nathaghal coprono il lato nord, i Muaraghal delimitano ad est e i Lhairghal sono ad ovest. C'è una stretta parte collinare di terreno fra i Nathaghal chiamato Alto Aluar, equesto è l'unica entrata non-montuosa ad Halruaa, ma è possibile avere accesso attraverso il Passo Talath a ovest o il Passo Azhal a est.

GalleriaModifica

640px-Halruaa 3e.jpg

Halruaa prima della Spellplague.

Ad blocker interference detected!


Wikia is a free-to-use site that makes money from advertising. We have a modified experience for viewers using ad blockers

Wikia is not accessible if you’ve made further modifications. Remove the custom ad blocker rule(s) and the page will load as expected.

Inoltre su FANDOM

Wiki casuale