FANDOM


Allineamenti dei chierici
LB NB CB
LN NN CN
LM NM CM

Soprannomi: Il Signore dei Morti, il Giudice dei Dannati
Livello: Maggiore
Allineamento: Legale Neutrale
Sfere di Influenza: Morte
Arma Preferita: 'Tocco Fatale' (spada bastarda)
Alleati: Mystra, Jergal
Nemici: Cyric, Talona, Velsharoon

DescrizioneModifica

Kelemvor assegna un posto alle essenze dei morti all'interno del ciclo senza fine dell'esistenza. Si differenzia dal dio dei morti che lo precedeva poichè non è nè malvagio nè protettivo dei suoi segreti. Si assicura che i morti vengano giudicati in modo giusto e imparziale. E' gentile, diretto e onesto, anche se a volte molto severo. Il suo difetto principale è che risolve i problemi tramite l'azione immediata, spesso senza prendere in considerazione le conseguenze negative della sua impulsività. La chiesa di Kelemvor assiste i morenti, i morti e le loro famiglie. I suoi membri si occupano di funerali, sepolture, di risolvere le faccende che i morti hanno lasciato in sospeso e di far rispettare i loro testamenti. La chiesa reclama per sè le proprietà che non sono state inserite in un testamento o quelle di chi non ha un erede specifico, in modo che possa continuare ad aiutare i morenti. La chiesa segnala i luoghi colpiti da malattie con degli avvertimenti specifici, da' la caccia alle creature non morte con l'idea di distruggerle, recluta avventurieri per uccidere mostri che stanno causando troppe morti premature e, in alcuni casi rari, cede una morte rapida e indolore a coloro per cui la morte può solo essere una liberazione. I chierici di Kelemvor pregano per ottenere i propri incantesimi al calare del sole. Osservano alcune festività annuali che cadono in corrispondenza di Scudiuniti e della Festa della Luna. In entrambi i casi queste celebrazioni includono molti racconti sulle gesta dei morti in modo che possano venire ricordati Il resto dei rituali della chiesa è legato alle morti, ai funerali e alle veglie. I chierici di Kelemvor a volte diventano multiclasse come necromanti o ranger, usano le loro conoscenze per dare la caccia e distruggere i non morti. Preferiscono scacciare i non morti invece di intimorirli.

StoriaModifica

Kelemvor era un tempo un mortale che conosceva Cyric e che eredità parte della sua area di influenza dopo un errore da lui compiuto. Cyric odia Kelemvor e lotta costantemente per ottenere di nuovo ciò che ha perso, e Kelemvor combatte Cyric a sua volta. Lotta anche contro Taluna per le troppe morti preamature che è solita causare, e contro Velsharoom per le creature non morte che rappresenta. I suoi alleati sono Mystra, che conosceva quando era un mortale, e Jergal, il custode dei registri dei morti.

AvatarModifica

Kelemvor si muove con calma e senza presunzione quando appare su Faerun. Kelemvor appare come un guerriero umano, come quando era mortale, con un mento squadrato e con penetranti occhi verdi in uno scuro volto abbronzato. Ha una massa selvaggia di capelli neri con poche strisciature grigie e indossa una cotta di maglia (uhm chain mail?) e cuoio scuro. Indossa sempre una larga cintura con davanti una grande pietra preziosa intagliata a occhio di gatto, ma che sembra non magica. Kelemvor usa di rado la necromanzia e non crea non morti senzienti, sebbene non ha alcuno scrupolo nell'usarli per i propri scopi prima di distruggerli e condurli al giudizio finale.

Altre ManifestazioniModifica

Kelemvor di solito manda un immagine translucida di un teschio fluttuante incappucciato e circondato da brandelli trasparenti in movimento che una volta costituivano una tunica grigia. L'immagine è accompagnata dal dolenti fischiare dei venti. Se necesssario un vento reale può accompagnare l'immagine, e un braccio scheletrico può spuntare per afferrare trasportare o attaccare. Il braccio possiede il puntegio di forza del dio e agisce sempre l'effetto di Tocco Gelido come da livello di incantatore arcano del dio. L'immagine può parlare con la voce del dio, sebbene kelemvor preferisce non paralare ad alta voce, ma parlare telepaticamente. Il teschio incappucciato puà volare con manovrabilità perfetta ad una velocità di 21 metri (considerate però la velocità di Kelemvor è 15 nella 2edition), distruggere i non morti nel raggio di 90 piedi senza ts, o animare non morti nello stesso raggio e controllarli direttamente o cederli ai sacerdoti. Nessun mortale puù prendere il controllo o altrimenti interferire con i comandi dati ai non morti da Kelemvor. Kelemvor inoltre indica il suo favore o il suo dispiacere e manda aiuto tramite Jergal, pers, einheriar(che lui trasforma in non morti quando i suoi sacerdoti li evocano) e watchgost, ma mai non morti malvagi o corporei.

La ChiesaModifica

Clero: Chierici, Sacerdoti Speciali Allineamento del Clero(2 editon ovviamente): LB, NB, LN, N, LM, NM (LM e NM sono accettati provvisoriamente in caso di ex fedeli di Myrkul, ma devono cambiar eil loro allineamento in 3 anni o abbandonare la chiesa e il dio.)

I sacerdoti che vedono la morte come una parte necessaria del ciclo della vita, non qualcosa di racappricciante e abominevole in se stessa, sono i favoriti di Kelemvor. Sono di solito umani che traggono conforto dal fatto che il disordine non fa parte della morte; sono inoltre sensibili e pratici. Becchini, lamentatori, imbalsamatori, scultori o artisti che lavorano nei cimiteri riservano grande rispetto per Kelemvor, insieme ai familiari dei morti recenti. Inoltre, la maggior parte dei templi di Cyric che erano stati templi di Myrkul(precedente dio dei Morti) si sono ora rivolti verso Kelemvor e stanno imparando a seguirlo con più fervore di come facevano nei confronti di Myrkul e Cyruk (come chiamavano Cyric) a suo tempo. Questi convertiti di vecchia data tendono ad essere più malvagi, ma si stanno spostando verso la neutralità col passare degli anni o stanno lasciando Kelemvor per altre divinità più affini alla loro natura. Lo zoccolo duro del clero è composta da chierici che confortano i morenti, provvedono agli ultimi riti, organizzano i funerali, i seppellimenti e il giusto e ordinato compimento delle pratiche che seguono; segnalano inoltre le aree in cui sono presenti epidemie o altri pericoli e si assicurano che i desideri espressi dai morenti sia eseguito. La parte avanzata del clero sono i sacerdoti specialisti, a cui Kelemvor ha donato una capacità visiva e un intuito che gli permette di anticipare l'arrivo della morte, e quindi di dirigere il resto del clero. Molti di questi sacerdoti si occupano anche di mantenere la disciplina nel clero(sopprimentdo i tentativi da aprte di membri del clero di prolungare una vita perchè presi dal sentimentalismo) e di reperire fondi per la chiesa. Molte donazioni alla chiesa sono eredità sotto forma di possedimenti o terre che devono essere affittate o vendute o, in caso di fattorie fertili, lavorate dal clero. I sacerdoti specialisti sono chiamate Guide del Fato(vedere anche Cdp in fedi e Pantheon). La chiesa esiste da troppo poco tempo perchè si siano sviluppati dei titoli.

DogmiModifica

Riconosci che la morte è parte integrante della vita. Non è una fine ma un inizio, non è una punizione ma una necessità. La morte è un processo ordinato privo di inganni, falsità e casualità. Aiuta gli altri a morire con dignità quando sarà venuto il loro momento, e non prima. Scagliati contro coloro che cercano di prolungare artificialmente la loro vita oltre i limiti consentiti, come i non morti. Onora i morti, poichè i loro sforzi in vita hanno portato Faerun dove si trova adesso. Dimenticarli equivale a perdere la coscienza di dove ci troviamo adesso, e perchè ci troviamo qui. Non lasciare che in tutto Faerun qualcuno muoia senza un chierico di Kelemvor al suo fianco.
A Kelemvor interessa che i fedeli riconoscano che la morte è solo una aprte della vita. Non è la fine ma un inizio, non una punizione, ma una necessità. La morte è un processo ordinato. I seguaci di Kelemvor non diffondono morte e distruzione per i Reami. Cercano invece di aiutare gli altri a morire con dignità al momento stabilito, e non prima. (qua Ace forse c'è la soluzione, in quanto il momento stabilito si potrebbe identificare con la morte per vecchiaia, perlomeno per i chierici non malvagi(poi tra le capacità delle Guide del Fato 2ed c'è una maggior facilità nel risorgere morti) Nello stesso modo in cui non cercano di diffondere la morte, combattono contro coloro che cercano artificialmente di prolungare le loro vite oltre i limiti naturali, incluse le trasformazioni magiche, come quella di Lich. Il codice di Kelemvor per i novizi è: "La morte è parte della vita: non temerla, non fuggirne, e non vederla come male. Temere la morte ti mette nelle mani di chi scatena la morte su di te. Muori con dignità, senza inveire o cercare conforto nella non morte. Onora i morti, perchè hanno lottato in vita per avere il Faerun che ora è, e dimenticarli significherebbe dimenticare dove ci troviamo adesso...e perchè." La chiesa di Kelemvor crede che cercare coloro che sono vicini alla morte sia un importante dovere, perchè è volere di Kelemvor che nessun umano(e se possibile nessun essere senziente) muoia di morte naturale su tutto Faerun senza uno dei suoi sacerdoti al suo fianco. Kelemvor assegna alle essenze dei morti il loro posto nel continuo ciclo dell'esistenza, e deve essere considerato da tutti come la Grande Guida, che guida tutti i popoli alla loro nuova vita. La morte non è l'ultima fine, ma il passo successivo in un continuo, meraviglioso viaggio. Non lasciare che nessuno muoia senza che sappia che Kelemvor lo aspetta e che non deve essere spaventato perchè (il dio) crede nella giustizia e usa pietà.

Attività GiornalieraModifica

I sacerdoti di Kelemvor recano conforto ai morenti e provvedono alla sepoltura di colore che muoiono soli. Amministrano gli ultimi riti ai morenti e aiutano coloro che rimangono a comprendere meglio il processo naturale ed inevitabile della morte e del morire. Quando le persone muoiono solo e senza testamento, eredi conosciuti o soci di affari i loro beni sono incamerati dalla chiesa come fondi per il loro servizio ai morenti. Questo non significa in nessun modo che il clero prenderebbe mai possesso dei beni in un cimitero per il proprio profitto. Quando epidemie, orde o mostri pericolosi agiscono in modo sfrenato il clero li deve combattere, perchè è ingiusto che molti muiano prima del loro tempo. Quando draghi aggressivi o altri predatori mostruosi divengono un problema, il clero deve cercare di convincere bande di avventurieri ad eliminare il problema, e se non riescono, devono trattare direttamente con il problema. In caso di gravi pene, sindromi devastanti, mutilazioni o in tutti i casi in cui la morte sarebbe un gesto di pietà è compito dei chierici di Kelmevor, e SOLO del clero di portare la morte, nel modo più veloce e indolore possibile. La non morte è un affronto a Kelemvor. Le creature non moert devono essere distrutte o gli si deve dare la vera morte ogni volta che si incontrano, e vanno anche ricercate e inseguite per questo sacro scopo. I sacerdoti sono liberi di assumere o avere compagni di altre fedi che i aiutino in questo compito sacro,perchè il grande peccato della non morte deve essere schiacciato in tutti i modi possibili. Sebbene il clero possa comandare i non morti, questicomandi possono essere ricondotti a "Torna alla tua tomba e riaddormentati per sempre" eccetto in occasioni di urgenza. Kelemvor non ha esplicitato ufficialmente che i non morti di allineamento buono debbano costituire un'eccezione, ma ciò nonostante diversi templi e menbri del clero comiono solo azioni lenitive o ignorano queste creature, preferendo concentrare i loro sforzi su quelle creature dagli ovvi intenti malevoli o su quelle che si moltiplicano velocemente. Tutti i sacerdoti possono essere chiamati ad una missione sacra dal dio o da un sacerdote più anziano e vivono una vita più attiva e avventurosa. Questi sacerdoti difendono il clero, sostengono quando c'è bisogno e portano morte quando è necessario. Per esempio una Guida del Fato assegnato ad una missione santa potrebbe essere mandato a condurre un gruppo a fermare la diffusione di una malattia o a distruggere esseri che cercano di distruggere i cicli naturali, come maghi che cercano di creare grosse armate di non morti o sviluppare incnatesimi necromantici che possano uccidere gli altri e trasformarli in creature nonmorte sotto il loro controllo. Il clero inviato a uccidere predatori o ad attraversare lande pericolose per confortare i morenti ha spesso con se pergame od oggetti magici offensivi ottenuti da coloro che muoiono soli.

Giorni Sacri e Cerimonie ImportantiModifica

Quando qualcuno muore, uno o più sacerdoti compiono il Passaggio, una semplice cerimonia che è un canto di conforto e un invocazione affinchè Kelemvor sia in allerta per l'arrivo dell'anima di questo morto, che in vita ha arricchito Faerun a suo modo e si è quindi guadagnato questo addio. Il Lamento dei Caduti è una simile cerimonia più grande eseguita sopra ad un campo di battaglia, ad un villaggio distrutto o ad un fortezza caduta o altri posti dove molte persone sono morte di recente. I chierici conducono anche una cerimonia ogni mattina nei cimiteri, la Memoria e un rituale che comincia dopo il crepuscolo, il Daeum. La Memoria è un aulico rito di canzoni e preghiere di solito seguito dai parenti dei morti. Il Daeum, o Ringraziamento alla Guida(Kelemvor) è una celebrazione della forza e degli scopi della Grande Guida e della sua chiesa, ed è seguita solo dai fedeli. E' in chiusura di questa cerimonia che i beni dei morti vengono distribuiti ai fedeli e che il favore del dio o le missioni sante vengono assegnati tramite manifestazioni o ordini dei sacerdoti più anziani. Le due grandi festività annuali della Chiesa sono Scudiuniti e la Festa della Luna. Durante questi due giorni, i sacerdoti del Signore dei Morti raccontano storie sulle Imprese dei Morti cosicchè la grandezza e l'importanza degli avi degli ora vivi non siano mai dimenticate. Richiamano inotre dalla morte eroi in caso di bisogno nel mondo terreno. Durante qeusti due giorni solenni ogni sacerdote di Kelemvor che casti parlare con i morti può parlare liberamente con gli spiriti per quanto desidera e tenere una conversazione normale, non solo porre domande la cui risposta sia sì o no.

Grandi Centri di FedeModifica

L'unico grande centro di fede Kelemvorita fino ad ora è la Torre dei Teschi a Ormath, una abazia costruita come uno ziggurat le cui mura sono scolpiti teschi umani che guardano verso l'osservatore. I suoi corridori a spirale sono percorsi da misteriosi guardiani che sembrano fuochi fatui. Il clero ivi residente, sotto il comando dell'Alto Signore della Morte Bezurgathan indraeyan, può richiamare una abile armata di chierici veterani dotati di oggetti magici in difesa dell'abazia. Vaste cantine arrivano in profondità fino ad un fiume sotterraneo e a caverne dove vengono coltivai funghi commestibili. I sacerdoti producono un potente vino ambrato e vari profumi, unguenti, e pozioni dai funghi e li mettono in commercio.

Ordini AffiliatiModifica

Fino ad ora la chiesa di Kelemvor non ha ordini militari o cavallereschi affiliati. Tutti i becchini, imbalsamatori e tutti gli artigiani e lavoratori dei cimiteri che lavorano per la chiesa di Kelmevor e non fanno parte del clero appartengono al Solennissimo Ordine del Silente Lenziùuolo Funebre, una società il cui elenco dei membri è stilato e conservato al sicuro dalla chiesa, e i cui membri conoscono gli altri come veri membri dell'ordine grazie a ceti segni. Riportano immediatamente alla chiesa ogni segno di attività non morta o sconsacrazione nei cimiteri gestiti dai Kelemvoriti. La chiesa Kelemvorita sta considerando seriamente di sponsorizzare un ordine santo di crociati e paladini per la lotto contro i non morti la cui capacità innata di incutere terrore sta mettendo alla prova le risorse del clero della chiesa nascente. Il nome di questo gruppo dovrebbe essere Cavalieri dell'Eterno Ordine, ma gli studiosi della chiesa stanno discutendo altri nomi più legati ai doveri dell'ordine.

Abiti dei SacerdotiModifica

Il clero di solito indossa vesti coloro grigio fumo e mantelli con cappuccio. Le Guide del Fato possono essere facilmente identificate dalle bande argentate intorno alla testa, che di solito non sono mai rimosse e dal simbolo di Kelemvor mostrato in modo rilevante su un distintivo sul petto dei loro cupi eleganti vestiti. I loro vestiti sono di solito a tinta unita senza finiture o ostentazioni e di uno scuro e tacito colore verde, blu, o grigio, in ordine per rango; possono essere indossate sopra un'armatura in caso di necessità. La bilancia sul distintivo di kelemvor denota il rango: color ferro per il basso clero(non ancora sacerdoti effettivi), argentato per i sacerdoti comuni e dorato per gli Alti Sacerdoti.

Abbigliamento da AvventuraModifica

Ai membri del clero in missione vengono spesso donate naschere incantate color grigio capaci di ndividuare non morti come da incantesimo di primo livello da mago/stregone e che permettono di utilizzare infravisione(vecchia scurovisione) nel raggio di 60 piedi. I sacerdoti avventurieri vestono in funzione alla situazione, indossando qualsiasi armatura o vestito sia pratico. Devono mostrare in modo non equivoco il simbolo della loro divinità. Spesso viene indossato sopra il cuore o intessuto nel mantello.

Ad blocker interference detected!


Wikia is a free-to-use site that makes money from advertising. We have a modified experience for viewers using ad blockers

Wikia is not accessible if you’ve made further modifications. Remove the custom ad blocker rule(s) and the page will load as expected.

Inoltre su FANDOM

Wiki casuale