FANDOM


Una città fortificata di umani e mezz'elfi, Neverwinter è un centro di cultura che non ne da sfoggio, un luogo dove la gente è indaffarata ma non avara, un posto affascinante che non è bizzarro. La città è principalmente conosciuta per i prodotti dei suoi abili artigiani: lampade di vetro multicolore, orologi di precisione ad acqua e gioielli stupendi. E' anche famosa per i suoi giardini, riscaldati dalle acque incredibilmente calde del Fiume Neverwinter. D'estate i giardini forniscono ai mercati gran quantità di frutta, mentre d'inverno rallegrano l'atmosfera con i loro fiori. Le meraviglie architettoniche della città sono i suoi tre ponti: il Delfino, la Viverna Alata, e il Drago Addormentato. Ognuno dei ponti è stato lavorato per dargli la forma della creatura da cui prende il nome. Neverwinter e il suo signore, Lord Nasher Alagondar, sono quasi sempre stati alleati con Waterdeep nella lotta contro Luskan e gli orchi.

Chiamata anche "Gioiello del Nord", Neverwinter è anche sede, assieme a città come Waterdeep, dell'Alleanza dei Lord.


GovernoModifica

Un consiglio di nobili anziani elegge un Lord, che funziona da regnante, amministratore e signore della città. Attualmente, con il benestare dell'intera popolazione, il Signore è Nasher Alagondar, un possente guerriero ed eroe fedele a Tyr.


OrganizzazioniModifica

Alleanza dei Lord: I Lord controllano le attività di un consiglio composto da loro e dagli altri potentati mercantili della Costa della Spada, ma anche di quelle città dell’entroterra i cui interessi coincidono con quelli di Neverwinter.

Marinai Sanguinari: Un gruppo di malviventi che opera nel porto di Neverwinter, che tratta contrabbandi e perfino omicidi. Si dice che agiscano sotto l'influsso di qualche potere occulto.

Manti Grigi: I Manti grigi sono l'esercito effettivo di Neverwinter, composto da combattenti leali al Lord.

Torre Ammantata: La Torre Ammantata è la più grande scuola di magia di Neverwinter, che forma i Manti Stellati, il corpo arcano d'elité di Neverwinter.